1898

DOMENICO PERENZIN
(1a generazione)
PRODUCE IL SUO PRIMO FORMAGGIO

Fondatore-Domenico-Perenzin
  • 1931

    Angelo Perenzin (2a generazione) assume il ruolo di maestro casaro
  • 1933

    Medaglia d’oro vinta presso il ‘Salons des arts menageres’ a Bruxelles
  • 1970

    Egidio Perenzin (3a generazione) intraprende le prime attività di marketing.
  • 1987

    Il primo formaggio BIO prodotto da Perenzin Latteria
  • 1991

    Emanuela Perenzin e Carlo Piccoli (4a generazione) iniziano la loro gestione di Perenzin Latteria.
  • 1999

    I primi formaggi caprini prodotti da Perenzin Latteria
  • 2011

    Nasce l'Accademia Internazionale dell'Arte Casearia
  • 2012

    Nasce PER, Cheese Bar e Bottega del Gusto
  • 2012

    Matteo Piccoli, enotecnico, fresco di studi in Tecnologia Alimentare si unisce alla famiglia nella gestione del caseificio
  • 2015

    Erika Piccoli dopo la laurea in Scienze Gastronomiche entra in azienda seguendo i genitori, si occupa principalmente del PER, è Sommelier iscritta alla FIS
  • 2017

    Gastronomy Heritage, la nuova idea di benesere focalizzata su salute, emozioni e viaggi!
  • 2018

    Attualmente 3 generazioni al femminile cooperano per la buona gestione dell’azienda, chi lavorando direttamente, chi attraverso la supervisione data la decennale esperienza di nonna Ivana!

MASTRI CASARI DAL 1990

La custodia dei saperi tradizionali di quattro generazioni di casari e la costante innovazione nella produzione: questa è la mission della nostra storica Latteria a Bagnolo di San Pietro di Feletto, luogo di condivisione e promozione di idee ed emozioni.

Siamo convinti che ogni formaggio sia un epicentro di gusti e soprattutto di memoria. Il ricordo del profumo del latte appena munto, dell’aroma dell’erba appena tagliata, del fieno secco, dell’atmosfera calda delle piccole stalle, è il patrimonio “di famiglia” che intendiamo preservare nelle nostre produzioni, tradizionali quanto innovative, e sempre fortemente connesse ai nostri territori.
Consideriamo i nostri formaggi come nostre vive “creature”, e come tali li alleviamo nella loro maturazione, esaltandone i pregi con preziosi affinamenti.
Da circa un ventennio ci dedichiamo alla valorizzazione delle eccezionali qualità organolettiche del latte di capra, della cui riscoperta siamo stati tra i pionieri, e che ci ha reso azienda leader in Italia nella produzione di formaggi caprini da latte biologico. La nostra offerta aziendale si compone inoltre di una vastissima gamma di formaggi biologici e convenzionali di vacca e bufala veneta.

Ma c’è di più: il nostro focus sulla qualità dei formaggi si è ampliato con l’apertura del nuovo Cheese Bar e di PER, Percorsi Enogastronomici di Ricerca.
La nostra innovativa formula “tavola e bottega” (premio “Horeca24 Innovazione dell’Anno 2012” del Gruppo 24 Ore – “Stella” Guida Foodies 2013 di Gambero Rosso,) accoglie i nostri clienti in uno spazio moderno e stimolante, dove alla vendita dei nostri formaggi e di una vasta selezione di specialità enogastronomiche, si abbina l’attività di ristorazione, degustazione e organizzazione di eventi culturali.
Per info: www.perperenzin.com

Emanuela Perenzin

Pronipote di Domenico Perenzin, fondatore assieme ai figli (tra cui Angelo, nonno di Emanuela) del primo caseificio agli inizi del 1900 in località Tarzo, a qualche chilometro dall’attuale sede costruita nel 1958 e rinnovata nel 1997.
Vincitore nella sezione Miglior Professionista del Formaggio del concorso Alma Caseus (Cibus 2012) in coppia con Carlo Piccoli.
Con grinta ed entusiasmo conduce l’attività nella quale già da piccolissima si vedeva inserita. A lei la gestione amministrativa e commerciale, coniugata alle attività di guida raffinata nelle degustazioni sovente organizzate presso il PER, così come ovunque siano presenti i preziosi formaggi di famiglia.
«I zavatoi co’ i passa bisogna ciaparli» è uno sei suoi motti, ereditato dal papà Egidio: letteralmente «i fringuelli quando passano bisogna prenderli», una sorta di carpe diem in dialetto veneto, con il significato di attenzione estrema verso i consumatori, acquisiti e potenziali, e verso i loro gusti.

Carlo Piccoli

Vincitore nella sezione Miglior Professionista del Formaggio del concorso Alma Caseus (Cibus 2012), ed in coppia con Emanuela Perenzin, Carlo Piccoli segue direttamente le lavorazioni artigianali della Latteria grazie a un’esperienza trentennale maturata su tutta la filiera: raccolta latte, trasformazione, stagionatura, affinamento e vendita diretta al pubblico.
Le conoscenze acquisite in questi anni e l’aver seguito dei corsi di formazione e di aggiornamento, tenuti dai maggiori esperti nazionali di tecnologia casearia, hanno contribuito a fare di Carlo uno dei maggiori esperti di produzione artigianale di formaggi. È “maestro assaggiatore di formaggi” con diploma ONAF.
La passione per il proprio lavoro, la dedizione per la trasformazione del latte e la volontà di trasmettere un mestiere artigianale che sta scomparendo, ha portato Carlo a fondare, insieme all’Associazione Famiglie Rurali, l’Accademia Internazionale dell’Arte Casearia, un’associazione senza scopo di lucro volta a promuovere la valorizzazione dell’Arte Casearia attraverso corsi pratico-teorici aperti a tutti.

Premi e riconoscimenti